L. 15-1-2021 n. 4 Ratifica ed esecuzione della Convenzione dell'Organizzazione internazionale del lavoro n. 190 sull'eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro, adottata a Ginevra il 21 giugno 2019 nel corso della 108a sessione della

Pubblicata nella Gazz. Uff. 26 gennaio 2021, n. 20.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

PROMULGA

la seguente legge:

Art. 1. Autorizzazione alla ratifica

1. Il Presidente della Repubblica è autorizzato a ratificare la Convenzione dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) n. 190 sull'eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro, adottata a Ginevra il 21 giugno 2019 nel corso della 108a sessione della Conferenza generale dell'OIL.

Art. 2. Ordine di esecuzione

1. Piena ed intera esecuzione è data alla Convenzione di cui all'articolo 1, a decorrere dalla data della sua entrata in vigore, in conformità a quanto disposto dall'articolo 14 della Convenzione stessa.

Art. 3. Clausola di invarianza finanziaria

1. Dall'attuazione della presente legge non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. Le amministrazioni interessate vi provvedono nell'ambito delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente.

Art. 4. Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

Convenzione dell'Organizzazione internazionale del lavoro n. 190 sull'eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro

Lavori preparatori

Camera dei deputati (atto n. 2207):

D'iniziativa dell'on. Laura BOLDRINI e dell'on. Romina MURA, presentato il 23 ottobre 2019.

Assegnato alla III commissione (Affari esteri) in sede referente, il 7 novembre 2019, con pareri delle commissioni I (Affari costituzionali), II (Giustizia), V (Bilancio e Tesoro), XI (Lavoro) e XII (Affari sociali).

Esaminato dalla III commissione (Affari esteri), in sede referente, l'11 dicembre 2019; il 12 e il 27 febbraio 2020; il 14 maggio 2020.

Esaminato in aula il 19 maggio 2020 e approvato il 23 settembre 2020.

Senato della Repubblica (atto n. 1944):

Assegnato alla 3a commissione (Affari esteri), in sede referente il 30 settembre 2020, con pareri delle commissioni (Affari costituzionali), 2a (Giustizia), 5a (Bilancio), 11a (Lavoro), 12a (Sanità).

Esaminato dalla 3a commissione (Affari esteri), in sede referente, il 13 e il 28 ottobre 2020.

Esaminato in aula e approvato definitivamente il 12 gennaio 2021.